Costi ristrutturazione

Costi ristrutturazione

Costi ristrutturazioneQuando si parla di ristrutturare casa online e soprattutto delle spese, ci sono tanti aspetti da prendere in considerazione. I costi di ristrutturazione infatti dipendono principalmente dalla quantità e dall'entità dei lavori che si intende svolgere, oltre che dalla scelta dei professionisti a cui ci si affida. Come fare quindi a valutare i costi di ristrutturazione?

Costi di ristrutturazione: la tipologia dei lavori

Quando si decide di ristrutturare il proprio immobile, è innanzitutto necessario valutare la tipologia di lavori necessari. Se si desidera effettuare opere di rinnovamento dell'immobile poco invasive, come, ad esempio, imbiancare le pareti o sostituire la pavimentazione, le spese saranno ovviamente più basse rispetto a quelle relative ad interventi più ingenti. Quando si vanno a valutare i costi di ristrutturazione, quindi, si dovrà innanzitutto prendere in considerazione le proprie esigenze.

Se si intende procedere con una ristrutturazione completa dell'immobile, sarà necessario tenere a mente che sarà necessario rivolgersi a dei professionisti come un'architetto o a un geometra che si occuperanno di effettuare un rilievo degli ambienti e di realizzare un progetto, oltre che alla ditta che svolgerà i lavori. In questi casi, sarà inoltre necessario presentare domanda al Comune per ottenere i permessi relativi ai lavori per assicurarsi di agire sempre nel rispetto delle leggi vigenti in materia.

Per quanto riguarda la scelta dell'impresa che si occuperà della messa in opera dei lavori, i costi varieranno rispetto a diversi parametri, tra cui l'entità dei lavori, i tempi e i materiali necessari. Qualora si parli di ristrutturare casa online in modo parziale, si intendono opere non invasive, come la sostituzione di pavimenti, infissi o rivestimenti, l'imbiancatura di pareti o la sostituzione di prese di corrente oppure interruttori, purché non si tratti della modifica dell'impianto elettrico oppure idraulico.

Anche in questo caso, i costi di ristrutturazione richiesti dall'impresa che si occuperà della messa in opera degli interventi potrà variare in base al tipo di intervento richiesto. Per valutare al meglio i costi, molte ditte che si occupano di ristrutturare casa online offrono la possibilità di richiedere un preventivo via web, così da potersi fare un'idea e poter valutare la proposta che meglio risponde alle proprie esigenze.

Costi di ristrutturazione: i bonus fiscali

Secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016 (prorogata fino alla fine del 2017), è possibile richiedere una detrazione fiscale sulle spese relative ad alcune tipologie di opere ristrutturazione del proprio immobile o appartamento (D.L. n°63 del 6 giugno del 2013 e D.L. n°90 del 4 agosto del 2013), che permetteranno ai contribuenti di risparmiare sui costi di ristrutturazione del proprio immobile.  Queste agevolazioni sulle spese di ristrutturazione consentono di detrarre fiscalmente fino al 65% dell'importo relativo ad alcune speciali tipologie di interventi, tra cui:

- Opere di manutenzione ordinaria

Sono considerate detraibili tutte le opere di manutenzione ordinaria, come gli interventi relativi alla verniciatura o imbiancatura delle pareti interne ed esterne e alla sostituzione di rivestimenti e pavimenti, delle parti condominiali degli immobili.

- Manutenzione straordinaria

Rientrano nella lista delle spese detraibili, tutti gli interventi eseguiti su unità residenziali relative al rinnovo e alla sostituzione di alcune parti dell'immobile, anche se strutturali.
Tra queste, troviamo:

- l'installazione di ascensori;
- il rinnovo o l'inserimento di scale interne;
- il rinnovo o la realizzazione di servizi igienici;
- l'eliminazione o la ricostruzione di muri interni;
- la realizzazione di una pavimentazione nuova o la sostituzione di una già esistente;
- la sostituzione degli infissi;
- la realizzazione di impianti di sicurezza e recinzioni;
- la sostituzione di solai;
- la sostituzione della caldaia e degli impianti di riscaldamento;
- la messa a norma dell'impianto elettrico.

- Interventi di riqualificazione energetica

Rientrano in questa categoria tutte le opere di ristrutturazione relative all'ottimizzazione energetica degli edifici. Sarà possibile quindi risparmiare sui costi di ristrutturazione del proprio immobile sulle spese relative alla sostituzione di infissi, finestre e pavimenti; sull'installazione di impianti a pannelli solari; sulla realizzazione o sostituzione di impianti di riscaldamento e caldaie.

- Abbattimento delle barriere architettoniche

Se si desidera ristrutturare casa online ed effettuare interventi finalizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche, è possibile usufruire di ingenti detrazioni sulle spese relative all'acquisto e l'installazione di montascale e impianti simili (Legge n°104/92).

- Messa in sicurezza

Quando si valutano i costi di ristrutturazione, bisogna tenere a mente che la Legge di Stabilità 2016 prevede detrazioni fino al 55% anche per le opere per la messa in sicurezza degli immobili. Si potrà usufruire del bonus per interventi come la ricostruzione di edifici danneggiati a seguito di un evento di tipo calamitoso e per le opere volte ad evitare infortuni casalinghi.

I commenti sono chiusi