Tende da sole per esterni: protezione e facile manutenzione

Tende da sole per esterni: protezione e facile manutenzione

tende da soleStai pensando all'installazione di tende da sole per esterni per completare il disegno della tua casa, ma ti blocca l'idea della loro pulizia e manutenzione, sapendo che queste tendono a sporcarsi piuttosto facilmente. Per la prima parte del lavoro, basterà rivolgersi a Coverture Roma. Per sapere, invece, come proteggerle e come effettuare l’opportuna manutenzione, eccoti i giusti suggerimenti per pulire le tende da sole per esterni, facendole tornare come nuove.

Operazione preliminare

Inizia la pulizia delle tende da esterni, spolverando mediante ad una scopa di saggina. L’intento? Quello di rimuovere la polvere in eccesso, le foglie secche e i petali dei fiori provenienti dai piani alti. Un manico telescopico ti consentirà di pulire anche i punti più complessi da raggiungere.

Pulizia fai da te

La scelta più ricorrente è quella del lavaggio in casa delle tende. Se realizzate in tessuto naturale, basta metterle in lavatrice; se invece sono in pvc o in fibre sintetiche, è scelta saggia optare per il lavaggio a mano con acqua fredda, onde evitare di danneggiarle; se infine sono plastificate, non c’è soluzione migliore di spugna, sgrassatore e, naturalmente, acqua fredda, essenziale in fase di risciacquo.

Smontare le tende da sole per esterni per pulirle?

Non è sempre necessario, diciamolo chiaro e tondo. Ti bastano una bacinella piena d’acqua fredda, uno sgrassatore e uno spazzolone dal manico di una certa lunghezza, fondamentale per raggiungere la parte superiore della tenda.

Nell’ottica della più completa igienizzazione delle tende, può andare bene anche uno spray, a patto che non sia aggressivo. Spruzzalo, attendi che la sua azione faccia il suo effetto e, sempre con il classico spazzolone, strofina a fondo per una pulizia completa. Le macchie più ostinate dovrebbero andare via. E per il risciacquo? La classica soluzione è quella del tubo d’acqua. Falla asciugare completamente all’aria aperta e poi arrotola: in questo modo, non dovrai imbatterti nel fastidiosissimo problema della formazione della muffa.

Quand’è che, però, risulta necessario smontare le tende da sole per esterni, per pulirle con cura?

Quando vivi in un condominio e non al primo piano, diventa essenziale fare quest’operazione, onde evitare che acqua e sapone sporchino i balconi degli inquilini ai piani di sotto. Prima di iniziare le operazioni di pulizia, partendo dallo smontaggio dei supporti, è sempre scelta saggia chiedere lumi ad un installatore professionista. Obiettivo? Non rompere nulla e non andare incontro ad eventuali problematiche in fase di rimontaggio.

A seguito della rimozione provvisoria dei supporti, togli lo sporco in superficie con un panno umido. Poi, tramite una spugna non abrasiva, rimuovi eventuali macchie, affidandoti ad uno sgrassatore in acqua fredda. È bene che questo prodotto non contenga alcool. Opta infine per il lavaggio in lavatrice, come già detto, solo se il tessuto è naturale. A quale temperatura? Attorno ai 30°.

Ricorda di utilizzare sempre un detersivo delicato, per un’azione di pulizia completa ed igienizzante. Per quanto riguarda la temperatura ideale per il lavaggio, dà sempre un’occhiata a quanto indicato sull’etichetta. Inoltre, è preferibile, non ricorrere alla centrifuga, al fine di non stressare eccessivamente il tessuto. Infine, lasciala asciugare fuori.

Pulizia delle tende a pacchetto

Qui, la cura deve essere maggiore, altrimenti si formano pieghe decisamente antiestetiche. Utilizza sempre il manuale di istruzioni per eseguire le operazioni in modo corretto. In genere, per i tessuti naturali, come il lino, e per quelli sintetici, come il nylon, la scelta ideale per l’accurato lavaggio a mano. È più lento, ma non ci sono rischi di ritrovarsi poi tra le mai sgualciture di vario tipo.

Stirare le tende da esterni?

Stirare le tende da sole è opportuno solo se il tessuto è in fibre naturali. Per i tessuti sintetici e per le fibre acriliche, non è affatto il caso.

Muffa sulle tende esterne: come pulirla?

Le macchie di muffa tendono a formarsi sulle tende, principalmente per via della troppa umidità. Come rimuoverle? Un prodotto sgrassante, in genere, risulta utilissimo nelle versioni realizzate in materiali delicati. Tessuti in primis. Vi sono poi appositi detergenti, contenenti cera, utilissimi per pulire le tende dall’eccessiva presenza di smog. A seguito della classica pulizia, fissa la tenda agli appositi supporti, stendila sul balcone e lasciala asciugare all’aperto. Così facendo, le brutte macchie scure non torneranno più.

Soluzione alternativa: il bicarbonato o sapone di Marsiglia

Tra le soluzioni alternative per una cura meticolosa delle tende da esterno abbiamo il bicarbonato o in alternativa il sapone di Marsiglia che, se aggiunti all’acqua fredda in una bacinella, grazie allo strofinamento attraverso la classica spugnetta, si rivelano un vero e propria toccasana per le tue tende da solo. Muffa, macchie di sporcizia ed aloni saranno un ricordo del passato.

Pulizia di tende da sole a cura di professionisti

Una tantum, andrebbe contattata una ditta avente come core business la pulizia delle tende da sole. Il metodo adottato dallo staff addetto ai lavori è quello della tecnologia degli ultrasuoni che assicura una pulizia a 360°. Chiaramente, i costi non sono bassi. Ma una tantum ne vale davvero la pena, specie per le tende dai materiali pregiati e di alta qualità.

I commenti sono chiusi

WhatsApp chat