Ristrutturare casa e gli impianti

Ristrutturare casa e gli impianti

Ristrutturare casa e gli impiantiIn questa breve guida vi esporremo come fare per ristrutturare casa online, con particolare riguardo all'operare sugli impianti.
La ristrutturazione della casa non è un'operazione semplice quindi è necessario sapere come agire con alcune considerazioni di base.
Va valutata prima di tutto l'entità dei lavori da eseguire. Mentre per tinteggiare o sostituire i pavimenti non servono né permessi comunali né certificazioni di un professionista, quando i lavori diventano più impegnativi bisogna rivolgersi a un tecnico.

Ristrutturazione parziale o completa

Si può ristrutturare casa parzialmente o completamente, in questo ultimo caso bisognerà, dopo aver richiesto dei preventivi a una ditta di costruzione, che questa presenti un progetto di massima. Successivamente bisognerà predisporre la pratica da portare al Comune e in seguito alla sua approvazione, si potrà procedere nel ristrutturare casa. I tempi si allungano solo in caso di vincoli architettonici, come previsto in alcuni centri storici.
Un ragionamento particolare va fatto riguardo all'opera sugli impianti in fase di ristrutturazione. Gli interventi, infatti, saranno diversi a seconda del tipo di ristrutturazione desiderata.

L'impianto elettrico

Per quanto concerne l'impianto elettrico quando si deve ristrutturare casa in modo completo, andrà creato un impianto ex novo. Sarà necessario quindi realizzare delle canaline nuove per alloggiare i fili elettrici. Si devono inserire delle apposite scatole di derivazione, posizionate nei luoghi idonei, dotate di interruttori magnetotermici per gli elettrodomestici e i salvavita, obbligatori per legge.
Può essere utile nel caso che nel ristrutturare casa si crei un impianto elettrico completamente nuovo, separare nel quadro elettrico gli elettrodomestici dalle luci e dalle prese, impostando una linea dedicata.
Nel caso gli appartamenti siano di grandi dimensioni è possibile creare impianti elettrici distinti, per esempio uno per piano, suddividendo così la zona giorno da quella notte.
Se invece esiste già un impianto elettrico, occorrerà verificare se stia stato creato a norma. Si può richiedere la certificazione di un professionista o la verifica dell'idoneità dei cavi e della potenza dell'impianto da un elettricista. Nel caso l'impianto non risulti a norma, sarà necessario apportare le modifiche necessarie, come l'inserimento dei salvavita o degli interruttori termomagnetici nelle prese.

L'impianto idraulico

Anche per quanto concerne l'impianto idraulico, nel ristrutturare casa, gli interventi sono differenti a seconda del tipo di ristrutturazione desiderata.
Se risulta necessario creare ex-novo l'impianto idraulico, è preferibile realizzare una colonna di adduzione centralizzata per l'acqua. Da questa poi verranno create, attraverso tubazioni in acciaio inox o PVC, delle derivazioni che li collegano ai singoli elementi.
Anche in questo caso, se si dovrà operare su un impianto idraulico esistente è necessario che il professionista contattato rilasci un certificato di conformità. Questo certificato è obbligatorio e deve essere allegato all'impianto idraulico; attesta che l'esecuzione dei lavori sono stati eseguiti a regola d'arte in base alla legge 81/08.
In alcuni casi si tende a inserire dei sanitari nuovi a un impianto sanitario vecchio. È consigliabile tenere conto dell'usura delle tubazioni esistenti, farle verificare da un professionista in modo da evitare successivi lavori di demolizione.

L'impianto a gas

Per quanto riguarda l'impianto a gas, il punto di partenza è sempre lo stesso, ovvero verificare se nel ristrutturare casa si deve creare un impianto a gas ex novo oppure operare su quello esistente.
Nel caso sia già presente un impianto a gas occorrerà verificarne la funzionalità e ottenere l'apposita certificazione di conformità ed eventualmente fare le opportune modifiche necessarie.
Creando un impianto a gas del tutto nuovo, occorre inserire delle tubazioni a norme, protette da una guaina apposita e posarle sotto il pavimento come prevede la legge.
In ultimo luogo, per quanto riguarda la presenza di un impianto termoautonomo con caldaia a gpl o metano, nel ristrutturare casa, occorrerà verificare che siano a norma tutti i tubi di scarico e i fori per l'areazione. Anche in questo caso il tecnico contattato dovrà apportare le eventuali modifiche necessarie e fornire l'apposita certificazione di legge.
Creando un impianto ex novo, si dovrà con attenzione verificare i punti di areazione e posizionare i tubi di emissione dei fumi tenendo conto anche della loro curvatura.

I commenti sono chiusi