I consigli dell’architetto online per arredare una casa di lusso

I consigli dell’architetto online per arredare una casa di lusso

arredo casa di lussoPer valorizzare nel migliore dei modi una casa di lusso, è fondamentale pensare a uno stile di arredamento appropriato, basato su mobili e complementi di arredo in linea con le caratteristiche della dimora. Certo è che la mancanza di spazio non è tra i problemi con cui ci si deve confrontare, tra ampi saloni e numerose camere che permettono di lasciar sfogare la creatività e di trovare soluzioni fantasiose e bizzarre. D'altro canto, però, c'è da considerare il rovescio della medaglia: una location troppo spoglia rischia di apparire fredda e vuota, se non addirittura anonima. Insomma, è necessario il giusto equilibrio, per ricreare l'armonia perfetta tra gusti personali e necessità di raffinatezza.

Come selezionare i mobili

La massima attenzione deve essere riservata al metodo con il quale vengono selezionati i mobili e tutti i complementi di arredo in generale: è importante valutare con cura non solo le loro dimensioni, ma anche la loro struttura. La raffinatezza deve essere sempre il valore più importante a cui ispirarsi, il principio che governa ogni decisione. Non bisogna mai dimenticare, per altro, che l'appartamento dovrebbe rispecchiare il più possibile il modo di essere, ma anche lo stile di vita, di chi lo abita. L'eleganza deriva sia dalle forme che dai materiali adoperati: il lusso non è un dettaglio, ma un mood che deve caratterizzare ogni elemento.

L'importanza dell'ambientazione

Nel momento in cui ci si interroga su come arredare un appartamento di lusso, non si può fare a meno di prestare attenzione alle caratteristiche dell'ambientazione: una residenza di questo tipo può essere classica o moderna, ma quale che sia lo stile che la contraddistingue è indispensabile adattarvisi con la giusta cautela. In una residenza moderna, per esempio, l'impianto di illuminazione potrebbe essere basato su luci incassate all'interno dei soffitti, mentre gli arredi potrebbero essere caratterizzati da superfici laccate lucide: in questo modo, tutto il contesto avrebbe un aspetto molto luminoso, in grado anche di regalare il buon umore ai suoi inquilini.

D'altra parte, nel caso in cui si intenda optare per una linea più classica o addirittura anticheggiante, ecco che si puà propendere per dei lumi in vetro antichizzato o in ceramica da collocare in corrispondenza delle pareti; è sempre divertente, poi, giocare con i tendaggi e con i loro abbinamenti con gli altri tessuti presenti in casa. Una soluzione magica è quella che prevede di accostare le tinte pastello con le tonalità cromatiche più calde, basandosi sulle sete, sui rasi e sui velluti. Per un mood più sofisticato, invece, vale la pena di ricorrere a uno o piùtappeti orientali di pregio.

La gestione degli open space

Diverso è il discorso quando si ha a che fare con attici molto ampi o con veri e propri open space. In questi casi è opportuno valutare in anticipo i colori con cui saranno verniciate le pareti, per evitare l'effetto vuoto, ma la stessa attenzione deve riguardare i toni delle finituree degli arredi. Quando non si è in grado di decidere e si ha paura di sbagliare, il ricorso ai colori neutri è sempre la soluzione migliore: via libera, quindi, non solo al grigio e al bianco, ma anche alle sfumature di legno chiaro e a tutto ciò che tende al nero.

La zona giorno

Per la zona giorno, si può pensare di predisporre un'area da dedicare alla lettura o all'accoglienza degli ospiti: una libreria può separarla rispetto alla cucina, ma a tale scopo è perfetta anche una pianta.

I commenti sono chiusi

WhatsApp chat